Ripartono le fiere del fumetto

di Piero Giuseppe Goletto

Forse a Luglio ripartono le fiere del fumetto, se è vero che Modena Nerd avrà luogo nel comune geminiano il prossimo 3 e 4 luglio.

Manifestazione, questa, come ogni altra che si svolgerà nel corso del secondo semestre 2021, che fatalmente risente dei vincoli di sicurezza connessi alla pandemia: distanziamento, aerazione, presidi medici, igienizzazione e controllo dei flussi.

Però è importante si ricominci dal vivo, non soltanto perché questi sono momenti di aggregazione e di divertimento – e non si tratta solo di offrire il classico contentino ai ragazzi.

Il fumetto – meglio, la graphic novel - potrebbe essere la forma più idonea per rielaborare questi difficilissimi mesi nei quali ci è toccato vivere.

D’altro canto, si diceva, la “fisicità” è importante soprattutto dopo un periodo di così duro distanziamento forzato.

Una fiera basata su fumetti, videogiochi, fantasy, fantascienza e cosplay ha in sé elementi che solo in parte possono essere trasportati online sia per la necessità di offrire ritorno sull’investimento agli editori – che nelle fiere del fumetto vendono e vendono tanto - sia perché questi eventi sono un luogo di incontro con gli autori e di confronto e sfida tra gli appassionati.

Del resto, il cosplay rappresenta un momento di spettacolo intrinseco a questo tipo di manifestazioni che richiede il pubblico dal vivo.

Chi scrive ha la percezione che nell’immediato futuro, e in parte nel presente, la componente online sarà integrata, in forme innovative che ancora non si riesce a vedere in modo nitido dentro le fiere del fumetto.

Sarà quindi difficile, in futuro, immaginare un evento legato al fumetto, alla fantascienza o al fantasy senza “propaggini” online o senza collaborazioni che coinvolgano realtà editoriali o associative di altre province o regioni.

Non non ci riferiamo qui alla mera trasmissione in diretta streaming di specifici momenti del programma fieristico. Stiamo ipotizzando che possano esistere e riscuotere interesse trasmissioni che accompagnano l’evento durante tutto l’anno e che riescano col tempo a portare questa cultura e questi linguaggi al pubblico generalista.